Risotto ai carciofi

Non è vero che d’inverno non vi è frutta e verdura di stagione: certo non vi sono pesche o albicocche dolci e succulenti o pomodori “cuori di bue” rossi come il fuoco… ma ci sono moltissimi altri prodotti e per di più anche ottimi! Un esempio sono proprio i carciofi, simili a giganti girasoli chiusi, che non si può non amare. È vero, sono fastidiosamente pungenti e quindi difficili da pulire per bene, ma ne vale assolutamente la pena. Infatti cosa c’è di meglio di un’insalatina di carciofi appena raccolti, conditi con olio, sale, limone e tante scaglie di parmigiano? Oppure qualche carciofo fatto semplicemente saltare in padella con del prezzemolo e il sugo di pomodoro della nonna… O, meglio del meglio, un buon risotto invernale ai carciofi!

Qual’è il segreto per un risotto perfetto? Le componenti sono molte, partendo dalla cottura del riso (che deve rimanere leggermente al dente) e dev’essere consumato subito, ma anche la tostatura del riso che lo rende più gustoso, e soprattutto il brodo: rigorosamente fatto in casa facendo bollire in una pentola piena d’acqua, una gallina, o un pollo, o un cappone, oppure un pezzo di vitello indicato per il bollito, con una carota, una costa di  sedano e una cipolla.

DSC_0074.JPG

Ingredienti
(per 4 persone)

400 g di riso (per me arborio)
4 carciofi grandi (con i gambi)
mezzo limone
1 cipolla bianca
1 bicchiere di vino bianco
brodo di carne q.b. (leggete sopra)
una noce di burro
tanto parmigiano grattuggiato
olio extravergine di oliva
sale grosso

Pulite i carciofi facendo attenzione ad eliminate tutte le spine e la “barbetta” all’interno e poi tagliateli (anche i gambi) in spicchi non troppo sottili e man mano poneteli in una ciotola spremendovi sopra il succo di mezzo limone.Tagliare a fettine sottili la cipolla e aggiungerla in una pentola alta in cui avrete fatto scaldare un filo d’olio con del sale grosso e una foglia d’alloro. Quando la cipolla inizia a dorare aggiungervi i carciofi e farli cuocere circa 5 minuti. A questo punto spostare i carciofi sui lati della padella per creare un vuoto al centro in cui aggiungerete un filo d’olio e il riso. Fate tostare il riso qualche minuto e poi sfumate con il vino bianco. Appena il vino bianco sarà sfumato iniziate ad aggiungere il brodo (dev’essere bollente) un mestolo alla volta senza mai smettere di mescolare. Assaggiate per capire quando il riso sarà cotto (lasciatelo un po’ al dente) e a quetso punto aggiungete tanto parmigiano grattuggiato e una noce di burro e mantecate per bene. Servite subito il risotto caldissimo e spolverato con una grattata di parmigiano!

Un pensiero su “Risotto ai carciofi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...