Strudel di Zia Mariuccia

Chi meglio può saper fare questo dolce se non una trentina nata e cresciuta tra la
campagna e le mele della Val di Non? Esistono molte variazioni sullo strudel ma, a detta di mia Zia, questa è l’unica originale, a cui però lei aggiunge un suo tocco personale con una spennellata della sua ottima marmellata di albicocche fatta in casa! Molti usano il burro nella sfoglia ottenendo quasi una pastafrolla morbida, io preferisco fare una sfoglia leggera con acqua e farina: la dovrete tirare finchè non sarà molto fine, quasi trasparente. Per il ripieno invece è importante tagliare le mele a cubetti piccoli e regolari, e far sì che il ripieno non sia troppo liquido se no rischierete che vada a bagnare la pasta che quindi non riuscirà a cuocere. Per il resto è un dolce semplice, veloce e molto divertente da cucinare!

Ingredienti per la sfoglia:
150 g di farina
80 ml di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio d’oliva
un pizzico di sale

Per il ripieno:
700 g di mele
80 g di zucchero di canna
3 cucchiai di rum
40 g di pinoli
40 g di uvetta
una noce di burro
50 g di pangrattato
la scorza di mezzo limone
un cucchiaino di cannella
un cucchiaio di marmellata
di albicocche
latte e tuorlo per spennellare

Innanzitutto mettere l’uvetta in ammollo in un bicchiere di acqua bollente e lasciare da parte. Mescolare tutti gli ingredienti della sfoglia fino ad ottenre una palla liscia e un po’ appicicosa: farla riposare per 30 minuti avvolta nella pellicola. Intanto preparare il ripieno: in un pentolino sciogliere una noce di burro e farvi dorare il pangrattato. Lasciarlo raffreddare e aggiungervi la scorza grattuggiata di mezzo limone e la cannella. Tagliare a cubetti le mele e unirvi l’uvetta strizzata, i pinoli, lo zucchero di canna e il rum e mescolare.
Per assemblare lo strudel: stendere un canovaccio pulito su un piano da cucina e cospargerlo di farina. Stenderci sopra l’impasto con l’aiuto di un mattarello finchè sarà un quadrato di circa 50 x 50 cm quasi trasparente. Spalmarci sopra la marmellata, cospargere con il pangrattato e poi versarci il composto di mele. Con l’aiuto del canovaccio arrotorale il rettangolo fino a creare una “salsiccia” e ripiegare bene i due lembi esterni in modo da non far fuoriuscire il ripieno. Spennellare con un po’ di latte e tuorlo d’uovo e infornare a 180°C fino alla doratura della superficie.

13 pensieri su “Strudel di Zia Mariuccia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...