Merluzzo fritto ai tre contorni

Adoro il pesce bianco, di cui esistono veramente infinite varietà, tutte con un gusto distintivo sebbene sempre caratterizzate da quella delicatezza e raffinatezza che distingue questi tipi di pesce da quelli più gustosi come tonno, pesce spada e salmone. Quando si lavora con il pesce bianco è importante cuocerlo con semplicità per non coprire il suo gusto tanto delicato: provatelo al vapore, condito con olio, limone e sale, oppure al forno con vino bianco, pomodorini e patate (io lo preferisco senza olive e capperi, dal gusto troppo intenso), oppure come ve lo propongo oggi, semplicemente impanato con farina e arrostito leggermente in padella! Il tutto ovviamente accompagnato con le mie immancabili verdure (i pomodorini raccolti dal mio orto e fatti confit). Vi consiglio di preparare molti più pomodorini confit di quelli che servono per la ricetta, dal momento che richiedono una lunga cottura in forno… li potete poi conservare per qualche settimana in un barattolo, messi sott’olio… saranno ottimi da usare in qualsiasi ricetta vi venga in mente! O se proprio non avete tempo, comprateli al supermercato già pronti (di ottimo qualità però, mi raccomando).

Ingredienti per 4 persone:
4 tranci di merluzzo
1 uovo
farina bianca q.b.
15 pomodorini ciliegini
4 rametti di timo fresco
una decina di patatine novelle piccole
burro q.b.
500 g circa di funghetti chiodini
2 foglie di alloro
Iniziate dai pomodorini confit: tagliate i pomodorini a metà e disponeteli rivolti all’insù su una teglia coperta con carta forno. Cospargeteli con zucchero di canna, sale e olio. Infornate a 120°C per 2:30/3 ore, finchè si saranno asciugati (non devono essere rinsecchiti ma ancora un po’ morbidi). Poi preparate le patate: sbucciatele, lavatele e tagliatele molto sottilmente con un coltello o una mandolina. Lavate anche i pioppini. In una padella scaldate due noci di burro e quando inizia a sfrigolare aggiungete le patate e lasciate cuocete a fuoco medio. A parte scaldate un po’ di olio in una padella con due foglie di alloro e cuocere i pioppini, lasciandoli croccanti. A questo punto sbattete l’uovo in una ciotola, passatevi i filetti di merluzzo senza inzupparli, e poi infarineteli bene. Mettete un po’ di olio in una padella antiaderente e friggetevi i filetti di merluzzo da un lato e poi dall’altro finchè sarà ben dorato. Salate le patate, i pioppini e il merluzzo e impiattate come in foto, con le patate come base, il pesce appoggiato sopra, i pioppini a lato, e qualche pomodorino confit saltato in padella qualche secondo con un filo d’olio e un rametto di timo. Buon appetito!

2 pensieri su “Merluzzo fritto ai tre contorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...