Gnocchi di patate

Già solo la parola mi fa venire l’acquolina in bocca: gli gnocchi! Che bontà gli gnocchi, preparati come piace a me: molto morbidi, con pochissima farina aggiunta, in modo da poter gustare a pieno il sapore e la morbidezza delle patate. Come condirli? Vi consiglio uno dei seguenti modi: al ragù (i miei preferiti), al sugo di formaggi (consiglio con il castelmagno), oppure, in estate, al sugo di pomodoro fresco e basilico.

Ingredienti

  • Patate: 300 g a persona
  • Uova: 1 ogni 3 persone
  • Farina: più o meno 150g di farina per ogni chilo di patate. Però attenzione: la dose varia sempre, vi consiglio quindi di non pensarla ma fare ad occhio. La dose giusta dipende dalla varietà di patata che usate. Alcune assorbono più farina e altre meno. Aggiungete tanta farina quanta ne serve per ottenere un composto lavorabile ma comunque morbido. Ricordate che più farina mettete più gli gnocchi diventeranno duri e verrà coperto il sapore di patate.
  • Un pizzico di sale

Fate bollire le patate intere, poi scolatele? Passatele sotto l’acqua fredda e sbucciatele velocemente. Schiacciatele ancora calde con uno schiacciapatate su un piano da lavoro. Create un incavo al centro, unite le uova, il sale e la farina e iniziate a lavorare, prima con una forchetta poi con le mani. Dovrete ottenere un panetto compatto ma molto morbido: aggiungete farina se risulta troppo appiccicoso e non lavorabile. Prelevate man mano una parte dell’impasto e ottenete tanti filoncini spessi 2cm. Tagliate gli gnocchi, passateli su un riga gnocchi e fateli cadere su un piano infarinato. Potete cuocerli subito oppure congelarli in freezer. Buttateli in acqua bollente salata, mescolate una sola volta con delicatezza per non farli attaccare al fondo della pentola. Quando vengono a galla scolateli e condite lì con il ragù.

Un pensiero su “Gnocchi di patate

Rispondi