Berlino #BanannaInViaggio

Ho vissuto un anno a Berlino. Unica, imprevedibile, dinamica, innovativa. È una città fatta di bellezze e tesori nascosti. All’inizio ero scettica, ma poi ho capito: questa città va scoperta pian piano, nei suoi angoli e viuzze più nascoste. È come prendere tanti pezzi di un puzzle ed unirli insieme per ottenere un’immagine complessiva della città che non smetterà mai di affascinarmi.

Muro di Berlino

Per cena

Borchardt

Storico ristorante di Berlino, aperto 150 anni fa, in pieno centro, un tempo frequentato dalla nobiltà tedesca, e oggi ancora punto di riferimento per i più importante politici e personaggi della Germania. Si viene qui per due motivi. Il primo è la Schnitzel: gigante, sottilissima, croccante, preparata alla perfezione seguendo la tradizione, e servita con la potato salad più buona mai assaggiata. Il secondo è il locale: entrando si subisce un tuffo indietro negli anni ‘20. Lasciatevi immergere in questo ambiente d’altri tempi e godetevi una serata unica.

Night Kitchen

Qui trovate la migliore cucina israeliana di Berlino. I piatti sono preparati alla perfezione, con ingredienti freschi, seguendo ricette della tradizione israeliana, ma rivisitate in modo innovativo, quindi meno pesanti o pasticciate. Ho cenato qui un sacco di volte perché il menù varia continuamente e io adoro sperimentare nuovi sapori e abbinamenti. Indimenticabile il loro pollo saltato in padella con rucola all’aceto balsamico, salsa allo yogurt, noci caramellate e melagrana. Ma anche la melanzana “bruciata” e servita con salsa tahina e sesamo. Poi le pork ribs caramellate con grosse patatine fritte e maionese piccante. Il polpo croccante servito su una zuppeta di fagioli neri piccanti al chorizo. E il carpaccio di pomodoro con foglioline di timo, polvere di olive nere, crostini di pane e gocce di formaggio cremoso. Il pane challah croccante servito nella panzanella.

Crackers

Un portone scuro nascosto nella via più centrale di Berlino, poi un lungo corridoio buio, una pesante tenda nera, ed ecco la porta che recita “You’re Fucking Free”. C’è ancora da attraversare la cucina rivestita totalmente in piastrelle azzurre in modo da sembrare ospedale, e finalmente entri nel magico mondo di Crackers. Luci soffuse, soffitti alti, cucina a vista, camerieri che vanno e vengono. Iniziate con un drink al bancone e cenate in uno dei tavoli sul piano rialzato al centro della sala. La cena inizia già bene con il loro pan brioche (che sembra un panettone) servito con burro salato. Il menu è classico, noi abbiamo preso della carne cotta alla perfezione e servita con le patatine in doppia cottura oki buone di sempre. I dolci sono indimenticabili: avrò sempre nel cuore questo gelato al cocco morbidissimo servito con fichi e prugne cotte a bassa temperatura, mandorle caramellate, amaranto soffiato, e miele liquido.

Sticks ‘n sushi

Il mio sushi preferito a Berlino. I rolls sono tutti buonissimi, riesci a distinguere bene i sapori di ogni ingredienti, ma anche i piatti sono deliziosi. L’ambiente è spazioso ma intimo e rilassante, con divanetti comodi su cui sedersi per mangiare come veri giapponesi e un elegante piano bar da cui ordinare ottimi cocktail dal tocco orientale. I rolls sono tutti buonissimi, e non potete perdervi gli “sticks” ovvero i loro speciali spiedini preparati con diversi ingredienti. Vi consiglio di prendere i menu già fatti in modo da poter assaggiare un po’ di tutto!

Cocolo Ramen

Berlino è la patria europea del ramen e Cocolo è in assoluto uno dei posti migliori dove assaggiarlo. Lo potete dedurre dalla coda fissa (a qualsiasi ora e anche con -10 gradi) al di fuori dalla porta di questo piccolo locale, che trovate a Mitte o X-berg. Ovviamente non fanno solo ramen. Non perdetevi la loro pancetta di maialino, si scioglie in bocca, e i ravioli croccanti scottati in padella. Come ramen consiglio quello con la pancetta di maialino a fette e l’uovo morbido.

Cecconi’s at Soho House

Nostalgia dell’Italia? Venite qui. La famosa catena Cecconi’s si trova nella Soho House di Berlino, uno dei luoghi più cool e giovanili della città, una delle varie sedi europee, dopo la prima Soho House nata a Londra come club esclusivo delle menti creative dell’arte, moda e media. Per accedere a tutti i servizi di questo club “dei sogni” dovete essere iscritti, il che risulta molto difficile. È invece libero l’accesso al piano terra dove si trovano al ristorante Cecconi’s e, a fianco, uno store di vestiti e oggetti di design che vi farà impazzire. Subito vi verrà portato un cestino di grissini e focaccia fatti in casa: soffice e fragrante, con i pomodorini confit e un po’ di origano salato, è una bomba. La cosa più buona è la pizza (quella funghi e tartufo è buonissima, anche se un po’ un’americanata!) ma sono ottimi anche la maggior parte dei piatti classici, tutti italiani e preparati con prodotti di qualità. Ps. Il tiramisù e i gelati sono spettacolari!

Katz Orange

Questo locale dal design unico e mozzafiato si nasconde all’interno di uno dei tanti cortili di Berlino, dietro ad una facciata di ciò che appare come una chiesa. Ex birreria, con un fantastico bar al piano terra e un ristorante dal mood giovanile al piano superiore. Qui troverete una cucina tedesca rivisitata in chiave originale, utilizzando ingredienti locali e stagionali, e combinando sapori diversi con creatività. Non perdetevi il “candy on the bone”, maiale cotto a bassa temperatura per 12 ore e servito con il suo sugo, che ovviamente vi si scioglierà in bocca.

Oh, Panama

Vi sentirete subito a vostro agio entrando in questo locale moderno e luminoso, molto giovanile, la seconda apertura dopo Katz Orange. E anche la cucina vi stupirà grazie a un mix tradizioni culinarie diverse, ingredienti mai assaggiati prima e abbinamenti azzardati ma azzeccati. I piatti sono creati apposta per la condivisione, quindi lasciatevi consigliare e assaggiatene il più possibile! Io ho adorato due piatti: la tartare con maionese fatta in casa, marmellata ai lamponi e alghe fermentate, e poi il ceviche in salsa agrumata con polvere di olive, cipolla in agrodolce, mousse di avocado. Ma anche il pollo fritto con coleslaw… bomba!

Zenkichi

Un vero giapponese. Forse il più buono in cui sia mai stata. Questo posto non è solo buon cibo ma un’esperienza unica. L’ingresso è lo stesso di House of Small Wonder, ma invece di salire su per la scala scenografica, scendi giù e ti immergi in un giardino zen illuminato da poche luci soffuse. Ed ecco che arrivi al tuo tavolo: nascosto tra separè di bambù e vari specchi che creano un ambiente unico, romantico e rilassato. I piatti sono piccoli, fortunatamente, così potrete assaggiare il più possibile. Non sto nemmeno a raccontarvi la bontà di questi piatti, uno meglio dell’altro. La pancetta di maialino rosolata che si scioglie letteralmente in bocca, un delizioso black cod al miso leggermente caramellato, il tofu talmente morbido che lo chiamano “di seta”, il pollo cotto a bassa temperatura con quella pellicina croccante, lo sgombro crudo e marinato che si mangia con la pelle, un crudo di tonno indimenticabile accompagnato da un’insalata di alghe unica. Il tutto accompagnato dalla loro selezione di Sake. E come dolce provate l’abbinamento cioccolato fondente e tè matcha. Costa un po’ ma ne vale di certo la pena, non dovete perdervi questa esperienza se siete a Berlino.

Toca Rouge

Il mio cinese preferito a Berlino: piatti curati e deliziosi, rapporto qualità-prezzo ottimo, atmosfera super figa (non vi perdete il bagno, troppo instagrammabile!). Iniziate con questi tre antipasti da condividere: Deepthroat Avocado (gamberoni su riso croccante con avocado e maionese al wasabi), Pretty Woman (gamberi avvolti da patate croccanti), Gongli’s Boat (ravioli cinesi fritti). E poi scegliete un piatto principale: assolutamente consigliato il Red Black Honey Girl (straccetti di manzo saltati con verdure e soia, serviti su una patata dolce tagliata a metà, dal cuore morbidissimo).

Beef GrillClub by Hasir

Il posto ideale per un buon hamburger o una bella bistecca in un posto un po’ più carino ma senza spendere una follia. Ce ne sono vari in giro per Berlino. Noi abbiamo provato quello all’interno del KaDeWe, famosissimo centro commerciale a Berlino che vale assolutamente una visita, ed è l’ideale per fare una tregua dal freddo berlinese. Magari venite qui per pranzo (la sera è un po’ triste perché la maggior parte delle zone del KaDeWe sono chiuse), fate un giro nel penultimo piano dedicato al food e magari concedetevi anche un aperitivo pre-hamburger.

Flying Monkey

Il ristorante cinese ideale per una cena tra amici: si spende poco, si mangia benissimo e si possono ordinare tanti piattini da condividere, perché sicuramente, come è successo a me, vi ispirerà tutto!

Malafammena + Standard Pizza

Trovare una buona pizza a Berlino è abbastanza difficile. Le migliori sono senza dubbio Malafemmena (foto a sx) e Standard Pizza (foto a dx). Entrambe propongono la pizza napoletana con il cornicione alto, usando ingredienti italiani di altà qualità.

Aperitivo & drinks

Monkey Bar

La terrazza migliore di Berlino? E la vista migliore? E l’aperitivo migliore? E la location top? Trovi tutto qui. Il Monkey Bar è uno dei bar più spettacolari al mondo, sia all’interno, sia all’esterno. I drink sono strepitosi, il mood giovanile ed energetico. Non vi preoccupate della coda che trovate al fondo del palazzo, è sempre scorrevole. Ordinate qualche tapas da sgranocchiare: non vi perdete i falafel serviti con pane pita e le patate dolci fritte. E sapete perché si chiama così? Affacciatevi per vedere le scimmie dello zoo di Berlino.

Hotel Zoo

All’interno di questo hotel super cool e alla moda, in pieno centro Berlino, si trova un bar che propone ottimi drink come aperitivo odopo cena, ma anche belle merende con tè e pasticcini. La location è chic e romantica, con luci soffuse e colori scuri: potete scegliere se sedervi all’interno, nel cortile interno riscaldato con le lampade, o (in estate) salire in terrazza per una vista incredibile.

Piccolo Giardino

Mentre fate un giro tra le vie nascoste nel centro di Berlino fermatevi a bere qualcosa in questo bar che si trova nella galleria di Hackescher Hof, che vale assolutamente una visita. Lì attaccate non vi perdete le vie piene di graffiti, dove c’è l’Anne Frank Zentrum.

Cafe Am Neuen See

Questa location è magica: venite mentre è ancora chiaro e godetevi il tramonto bevendo una birra e mangiando qualche russ mentre “galleggiante” sul fiume, sotto alberi altissimi ricoperti da mille lucine. Se avete voglia potete anche farvi un giro in barchetta!

House of Gin

Il posto ideale per gli amanti del gin e dei drink scenografici. Si trovo al piano terra dell’hotel di fronte al Monkey Bar, quindi è anche un’ottima alternativa al Monkey Bar quando c’è troppa coda.

Hotel de Rome, in terrazza

Uno degli hotel più eleganti ed esclusivi nel centro di Berlino ospita una bellissima terrazza in cui potrete godervi un buon drink quando il tempo ancora lo permette.

Colazione, brunch, pranzo

Distrikt Coffee

Un caffè carinissimo, lo spot perfetto per una colazione o un pranzo tranquillo. Forse tra tutti quelli provati a Berlino è il mio preferito. Il menù è breve e cambia spesso, in base alla stagionalità degli ingredienti. I piatti sono tutti curati, bilanciati e delizioso. Le torte sono fatte in casa, così come il pane, con cui preparano ottimi avocado toast, e la granola, servita con yogurt fresco e frutta in bowls bellissime (grande fonte di ispirazione per le mie bowls!).

House of Small Wonder

Location bellissima, è il posto perfetto per un brunch insolito, dato che il menù è composto da tipici piatti giapponesi (non intendo sushi e sashimi). Per iniziare provate gli onigiri, poi scegliere uno degli ottimi panini serviti nelle brioche salate (provatelo con il maialino o con avocado e formaggio), oppure la ciotola di riso, maiale tritato e uovo. Per chi vuole mantenersi sul classico ci sono anche le classiche eggs Benedict e eggs & bacon.

Mustafa Gemüse Kebap

Tappa imperdibile a Berlino. Non vi aspettate il classico kebap. Questo è un kebap tutto sui generis, unico e oserei dire da Oscar. Ci sono vari spot, tutti con lo stesso menù, breve ma intenso. Prendete il classico panino arabo, scegliete il tipo di carne (pollo, maiale, agnello), come salsa consiglio hummus + salsa piccante, e poi fatevi mettere TUTTO il resto: feta fresca sbriciolar, verdure crude (insalata, pomodoro, cipolla), verdure arrostite (patate, peperoni, carote) e un goccio di origano. Schiacciatelo bene in modo che non fuoriesca il ripieno e godetevelo a pieno.

A Never Ever Ending Love Story

Entrate in questa saletta tutta rosa, con fiori freschi ovunque, per un brunch super carino. Pochi piatti, tutti deliziosi e bellissimi da vedere. Il toast con le uova strapazzate è divino (potete scegliere il gusto che preferite) ma se siete amanti del dolce prendete i mega pancakes con fragole, banana e nutella.

Dots.

Una colazione o un pranzo semplice, in un posto carino fuori dal centro. È tutto molto buono, dalle bowls ai panini rustici. E dopo esservi riempiti lo stomaco fate una bella passeggiata al parco di Tempelhof lì vicino.

The Store Kitchen, at Soho House

Una location super cool come la Soho House non può non ospitare un negozio di abbigliamento e accessori trendy e super alla moda, in cui si mimetizza un bar.

Markthalle Neun

Se come me siete fan dei mercati di cibo questo è il posto che fa per voi. Un ambiente colorato e giovanile, dove potete acquistare frutta e verdura dai contadini, gin e distillati artigianali, pane appena sfornato, tipici prodotti tedeschi… oppure sedetevi ad uno dei tavoloni comuni per mangiare qualche prelibatezza acquistata da uno dei tanti chioschi di street food. Io ho provato il gin artigianale alla mela, i takoyaki (polpette di polpo cinesi) fatti sul momento,

The Juicery

Qui trovate l’açaì bowl più buona di Berlino. E anche le centrifughe non sono da meno: super naturali, con frutta fresca, e con combinazioni orgi

2 pensieri su “Berlino #BanannaInViaggio