Savoiardi soffici e leggeri

Questi sono in assoluto i miei biscotti preferiti. Soffici come delle nuvolette, dal gusto delicatissimo, con quella crosticina croccante in superficie, inzuppati nel latte caldo o mangiati semplicemente così! I miei preferiti sono quelli della Pasticceria Ugetti di Bardonecchia, unici e inimitabili. Ma questi si avvicinano! Ps. Vengono meglio se usate uno stampo apposta per savoiardi.

Ingredienti per circa 25 pezzi:

  • 200 g di zucchero
  • 130 g di farina
  • 3 uova
  • 60 g di fecola di patate
  • 1 pizzico di sale
  • scorza e succo di mezzo limone
  • i semi di mezza bacca di vaniglia
  • zucchero a velo per spolverare

Montare a neve ben ferma con le fruste elettriche 100 g di zucchero con 6 albumi (dovrebbero pesare 180 g circa) e 1-2 cucchiai del succo di limone. Metterli in frigo. Intanto montare i restanti 100 g di zucchero con i 6 tuorli, il sale, i semi di vaniglia, la scorza grattugiata e un cucchiaio di succo di limone. Quando il composto sarà chiaro e spumoso, aggiungere la farina e la fecola setacciate e mischiare dall’alto al basso per non smontare il composto. Unire poi gli albumi e mescolare sempre dall’alto al basso e lentamente.

Riempire gli appositi stampi per savoiardi, o se non li avete trasferire il composto in una sac-â-poche con la bocchetta liscia di 1,5 cm di diametro e formare su una teglia ricoperta da carta a forno dei bastoncini cicciotti lunghi circa 10 cm.

Cospargerli con dello zucchero a velo, aspettare 5 minuti, cospargerli di nuovo e infornare a 160°C per 15 minuti, facendo attenzione che rimangano morbidi (tenere conto del fatto che una volta tolti dal forno e raffreddati si induriscono).