Napoli, Capri e Procida

Napoli

Da Michele per la pizza migliore del mondo

Se chiedi a qualsiasi napoletano, ti dirà che una buona pizza a Napoli la trovi più o meno ovunque, ma se vuoi mangiare LA PIZZA è qui che devi venire. Famoso in tutto il mondo, ma l’unica vera sede di Da Michele è qui a Napoli. Lo riconosci subito non tanto dall’insegna ma dalla coda infinita ad ogni ora del giorno. Fa solo tre tipologie di pizza, senza variazioni, punto e basta. E noi non potevamo non assaggiarle tutte e tre: ci sembrava irrispettoso! E poi era la giusta ricompensa dopo le 2 ore in coda con quel profumino di pizza che non lascia tregua all’appetito! Forse l’attesa è un po’ esagerata, ma una volta nella vita, se passate di qui, è da fare.

Mercati: Porta Nolana, Pignasecca

Siamo partiti dal mercato di Porta Nolana, dove non ho resistito a quelle belle pesche bianche succose, e un sacchettino di “beignet”, come li chiamo io, dolcissimi e caldi dal sole, che sono finiti in un attimo.

Al Mercato di Pignasecca ci siamo goduti un cuoppo di pesce fresco appena fritto dalla Pescheria Azzurra – street food imperdibile e super sfizioso! E che buono i cubotti di pesce spada in pastella!

Zia Esterina da Gino Sorbillo per la pizza fritta

Poi dovevamo assaggiare una pizza fritta da Esterina, ripiena di pomodoro e provola: sembra difficile crederci ma, non so come, con il loro impasto, riescono a renderla leggera!

Gambrinus per il miglior caffè

L’acqua di Napoli non rende buonissimo solo l’impasto della pizza ma anche il caffè! Eccoci allora in uno dei bar più storici e famosi della città con due caffè espresso e, dato che non potevo uscire senza assaggiare uno dei loro dolci, un super babà soffice come una nuvola e dal gusto delicatissimo!

Concettina ai Tre Santi per un’esperienza della pizza tutta nuova

La pizzeria Concettina ai Tre Santi, nel rione sanità, una zona un tempo malfamata, che sta riacquistando un grande fascino grazie a molte attività innovative, proprio come questa, sotto il comando del giovanissimo Ciro Oliva. Io ho preso le crocchè di patate, provola affumicata e pecorino, ovviamente una bomba, e poi mi sono fatta consigliare la pizza “olio e pomodoro”: impasto leggerissimo e croccante condito con prodotti di altissima qualità come i pelati di pomodoro San Marzano, parmigiano reggiano 48 mesi di stagionatura e olio evo locale. Se siete almeno in 4 persone non potete perdervi il menù degustazione di 10 portate con diversi assaggi di pizze con abbinamenti e presentazioni super innovative!

Ristorante Mimì alla Ferrovia per gustare la tradizione

Qui si respira l’aria della tradizione, e si mangia benissimo. Imperdibili i mega ravioli ripieni di ricotta e limone semicandito, serviti con sautè di totani, gamberi e fiori di zucca.

Pescheria Mattiucci per il crudo di pesce

Il posto perfetto per un pranzo veloce al bancone, in questo piccolo locale nascosto nelle vie di Chiaia, con un crudo di pesce locale e freschissimo, davvero pazzesco, forse il più buono mai assaggiato.

Cicciotto a Marechiaro, location e cibo senza paragoni

Godetevi una vista mozzafiato da Cicciotto a Marechiaro, dove mangerete pesce freschissimo, preso direttamente dal loro banco del pesce davanti al quale state mangiando! Imperdibili i polipetti alla Luciana preparati sul momento, i gamberi in gabbia di spaghetti e poi assolutamente gli spaghetti alla Nerano – così cremosi e gustosi che il solo pensiero vi farà venire l’acquolina in bocca! Quella sera abbiamo dormito a Posillipo nel b&b PrimoPiano, molto carino!

SuperOtium, dove dormire

Un b&b carinissimo, molto giovanile, in un’ottima posizione: attaccato al Museo Archeologico Nazionale, con due ragazze gentilissime a cui chiedere ogni consiglio, e che preparano ottime colazioni ogni mattina!

Barrio Botanico, per un aperitivo super giovane

Perfetto per una sosta nella passeggiata verso il mare!

Capri

Il Riccio, per una serata magica

Uno dei luoghi più magici in cui sia mai stata: è difficile trovare una location più incredibile, a picco sul mare, immersa in un mood così rilassante e romantico. Dopo l’aperitivo, si può anche cenare: imperdibili sia i loro spaghetti al riccio, sia, ovviamente, la stanza delle tentazioni!

Le Monzù, un aperitivo con vista in uno dei punti più belli dell’isola

Godetevi un magnifico aperitivo con vista, tipo quello di Le Monzù a Punta Tragara, i cui barman hanno vinto vari premi mondiali per la creatività dei cocktail, che in effetti sono una bomba. Imperdibili i loro mini burger di ricciola! Questo è sicuramente uno dei punti panoramici più mozzafiato dell’isola, proprio si Punta Tragara.

Ristorante Villa Margherita

Gustatevi un’ottima cena a Villa Margherita con buonissimo cibo e ambiente super rilassante e romantico – crudo di pesce con frutta top!

Gelateria Buonocore

Il gelato più buono dell’isola con la cialda del cono fatta sul momento, ancora calda (infatti c’è sempre coda, a qualsiasi ora). Si trova alla Gelateria Buonocore in centrissimo, dietro la Piazzetta.

Salumeria da Aldo, per un super panino pre barca

Imperdibili i panini della Salumeria Aldo a Capri, proprio sul porto, che lo rende la tappa perfetta per fare scorte prima di imbarcarsi: per me caprese e per Peter asiago e mortadella, per tenersi leggero prima della barca!

Procida

Abbiamo passato solo mezza giornata in questa maginifica isola. Godetevi il panorama sulla Corricella dal punto più altro dell’isola. Noi abbiamo pranzato con un ottimo panino con pesce spada e carciofini, e io ho assaggiato la famosa lingua procidana ripiena al limone al Bar dal Cavaliere, e una dura passeggiata per arrivare in cima all’isola con 35 gradi all’ombra.