Parigi

Nelle capitali europee si respira un’aria diversa, direi, stimolante: sono dinamiche, internazionali, energiche, stimolanti. Pervase di idee, problemi e soluzioni, ma allo stesso tempo innovazione, cambiamenti, novità.

Viaggiare in questi posti mi da la carica. Mi riempie di energia. Di entusiasmo. Di curiosità. E ogni volta si “inciccisce” un po’ di più quel bagaglio culturale che da sempre mi accompagna in ogni avventura. Parigi è senza dubbio una di loro.

Ho sempre amato viaggiare e mi era mancato. Da piccola avevo la fissa delle “bucket list”, in cui inserivo i luoghi da visitare e le esperienze da fare almeno una volta nella vita. Qualche volta me le riguardo, e rimango stupita dal numero di caselle che ho già spuntato! Quindi, nonostante i mille impegni e il poco tempo, mi prometto che continuerò a viaggiare, per poter crescere e imparare sempre di più!

Basta parole, ora pensiamo a mangiare! Ecco i miei consigli per godersi al meglio ciò che offre Parigi dal lato food!

Colazione

Le Café de Flore

Un classico. Ma non si sbagli sui classici. Far colazione qui il weekend è follia: c’è sempre la coda. Meglio in settimana, per potervi godere una colazione in tutto relax. Inutile dirlo, puntate su i classici come baguette fresca, burro e marmellata.

Wild & The Moon

Qualche anno fa, mentre vivevo a Londra, iniziava ad apparire una nuova moda nel mondo del food: quella per le açaí bowl, che apparivano anche in Europa (negli USA ormai erano super popolari). Inutile dire che me ne sono subito innamorata! Purtroppo in Italia esistono ma è molto difficile trovarne di buone… o almeno, io non ne conosco purtroppo. Tutto ciò per dire che quella di Wild & The Moon (che avevo proprio assaggiato in quell’anno londinese durante un weekend a Parigi) è in assoluto la migliore mai provata! Una base PERFETTA, non troppo ghiacciata e nemmeno troppo liquida, densa e cremosa ma non pesante. Dei topping super sfiziosi, e sempre di stagione. E poi c’è lei: la granola di Wild & The Moon… non esistono parole per descriverla. Ultra pazzesca. Ps. In una foto vedete la base blu perché ho preso quella con la spirulina!

Lou Lou Friendly Diner

Locale super carino in zona St Germain, pieno di giovani. Come cibo andiamo sulle cose classiche come avocado toast con uova e salmone, bowls da colazione (come questa açaí bowl, buona ma non pazzesca) e altre cose classiche.

Maison Sauvage

Locale molto alla moda, pieno di giovani, in una via molto vivace. C’è sempre tantissima coda. Il cibo è buono ma non pazzesco, più che altro molto scenografico.

Liberté

Boulangerie super carina, con un sacco di bontà appena sfornate! Perfetta per una colazione take away!

Una delle tante boulangerie o cafè che trovate sulla strada!

Il bello dei locali parigini e che sono tutti lungo la strada, quindi se vedete un piatto che vi ispira, o un’atmosfera che vi attrae, non esitate e sedetevi in un tavolino! Ricordatevi che con la baguette non si sbaglia mai. E per non parlare dei cappuccini parigini… quasi sempre divini!

Pranzo

Petit Bao / Gros Bao

Imperdibile, tutto pazzesco: posto fighissimo, super giovanile, in pieno Marais, sempre molto affollato, per cui potrebbe toccarvi un bancone stretto, ma è proprio ciò che mi piace di questo genere di locali. Ora passiamo al cibo… tutto spettacolare. Noi avremo preso tutto, ma alla fine abbiamo scelto un mix in modo da assaggiare i must, ovvero: due Bao ripieni di maiale, Xiaolongbao ripieni di maiale e gamberi (i miei preferiti), wonton soup con ravioli di gamberi (anche questo incredibile), e le melanzane fondenti (super!!). E ovviamente si spende poco!

Brasserie St Regis

Una delle mie preferite, ci sono stata tantissimi anni fa, la mia prima volta a Parigi, e ci tornerei sempre. Più che la brasserie, che è molto bella, adoro il quartiere. Sull’isoletta di Ile Saint Louis, una zona tranquilla e davvero molto romantica. Consiglio l’hamburger o la steak tartare, entrambe buonissimi. Prezzi un goccio sopra la media ma ci sta!

Cafè Ruc

Anche qui ci sono venuta un sacco di anni fa e ci volevo assolutamente tornare per mangiare le lumache dopo una mattinata spesa al Louvre (è attaccato). Spettacolari. Anche il resto ovviamente è molto buono, come le mitiche patatine e il croque stretto e lungo! Questo locale è perfetto anche per cena.

Fric Frac

Cercate un buon croque Monsieur a Parigi? Venite qui! Il locale è specializzato nei croque. Un po’ rivisitato rispetto a quello classico, più leggero e, a mio parere, molto più gustoso, con ingredienti freschi e di qualità! Sono tutti ottimi, ma quello con l’uovo in camicia all’interno del panino è super…

Miznon

Mai mangiato una pita tanto buona: bella farcita, gustosa, con la giusta quantità di salsa, il pane caldo e morbido, il pollo tenero ma croccante, quei pezzetti di cipollotto un po’ piccanti… Per non parlare di quei fagiolini croccanti all’aglio e sale grosso che vanno via come patatine… e alla patata dolce al cartoccio servita così com’è su un pezzo di carta da forno? Questi sono i posti che mi entusiasmano! E poi mangiare accanto ad una cesta di cipolle e decine di teste di cavolfiore ha il suo fascino!

Cena

Clamato

Ci siamo innamorati di questo posto! Ci saremmo venuti tutte le sere. Pesce buonissimo, menù ridotto che cambia spesso, piatti creativi, ambiente vivace e divertente. Abbiamo preso il bis di tater tots (super!), le ostriche, delle tagliatelle di calamaro, un ceviche di merluzzo e il sedano rapa con vinaigrette densa alle acciughe. Tutto pazzesco. Prima di venire a cena andate a bere un bicchiere di vino da Septime La Cave, appena di fianco, dello stesso proprietario.

Onii San

In questo locale molto giovanile, zona Bastille, si mangia izakaya: ovvero tapas giapponesi preparate alla perfezione. Ho amato due cose in particolare: il mix di funghi in brodo di cipolla bruciata e il Katsura di con tonno rosso impanato e salsa wasabi. Ma anche il resto tutto super!

Pizzeria Popolare

Uno dei tanti locali del Big Mama Group, di cui sono grande fan! Tutti bellissimo e curati in ogni dettaglio! Qua potrete gustare un pizza senza rivali a Parigi!

Dolci e caffè

Odette per gli choux / Ladurèe per i macarons e dolci monoporzione / Angelina per i dolci monoporzione / House of mochi per i veri mochi (non quelli che troviamo al solito sushi) / Aux Merveilleux du Fred per il Pan brioche con gocce di cioccolato

Da provare prossima volta:

Fontaine de Auberville – Locale super giovanile, carinissimo, pieno di giovani, in una zona per nulla turistica. Perfetto per la colazione, un pranzo veloce, un caffè o un drink.

Lou Lou – carinissimo in estate con tanti tavolini sul prato, classico francese con piatti anche italiani.

Boutique Yamtcha – locale easy del ristorante Yamtcha, sforna dei Bao pazzeschi! Purtroppo il weekend in cui c’ero io era chiuso…

Allard – tradizionale francese, parte del gruppo di ristornati di Alain Ducasse, dev’essere molto buono ma non tanto giovanile.

La Pérouse – locale storico di Parigi, elegante e costoso, il cibo non dev’essere un granché, ma ci sta per trascorrere una serata in compagnia.

Maison Rose – a Montmartre, una delle casette più fotografate, ospita un Cafè che dev’essere molto buono, ottimo per pranzo o aperitivo.

Balagan – israeliano super alla moda, ambiente giovane e divertente, bisogna prenotare con grande anticipo!

Hotel Costes – ambiente super chic, per un caffè, aperitivo o pranzo.

Ralph’s – ambiente super chic, per coalzione, caffè, aperitivo o pranzo.

Dalmata – pizzeria bellissima da fuori, sembra ottima anche la pizza.

Pink Mamma – altro locale del Big Mama Group, bellissimo.

Maison Souquet – bar dell’hotel in zona Moulin Rouge, interamente ricoperto di velluto rosso, per un drink post cena.

Hotel des grands boulevards – in estate c’è una bellissima terrazza dove godersi un aperitivo.